Dopo Django Unchained ritorna la coppia Leonardo DiCaprio e Quentin Tarantino: il secondo, finita la collaborazione con la Miramax di Harvey Weinstein, dirigerà Leo nel nuovo film prodotto dalla Sony. Con un budget di “appena” 95 milioni di dollari, racconterà una storia ambientata a Los Angeles nel 1969 sullo sfondo della furia omicida di Charles Manson, il criminale psicopatico, che massacrò Sharon Tate (incinta di Roman Polanski), morto il 19 novembre scorso.

Di Caprio ogni volta ci mostra come non ci siano limiti nella caratterizzazione dei suoi personaggi. E’ impossibile dimenticare l’irripetibile performance in “The revenant – Redivivo “,  dove ha dimostrato che la recitazione è anche sacrificio fisico.  Ma è in “Shutter Island”, diretto da Martin Scorsese, che Di Caprio ci guida nei labirinti di una psiche turbata, consacrandosi così come mostro sacro del cinema.

make-sense-of-the-shutter-island-plot-image-4.jpg

Quanto ancora oltre potrà arrivare il nostro Leo?

Le premesse sono ottime, non ci resta che aspettare.

 

Annunci