Incapace di percepire la forma di te, ti trovo tutto intorno a me. La tua presenza mi riempie gli occhi del tuo amore, umilia il mio cuore, perchè tu sei ovunque.

Guillermo del Toro è un regista, sceneggiatore, produttore e scrittore messicano. i più famosi dei suoi precedenti film : La spina del diavolo, Il labirinto del Fauno, Pacific rim e Crimson Peak.  Del Toro collega spesso la favola all’horror accentuando il lato poetico e visionario, evidenziando la sua passione per i mostri. Altri due elementi fondamentali, nei suoi film, sono il sottosuolo e gli orologi e tutti gli elementi che li compongono.

THE SHAPE OF WATER

Tutto ciò lo si trova nel suo ultimo film “The shape of water” candidato con 13 nomination per gli Oscar 2018. Che sia una risposta a Trump da parte dell’accademy, dare 13 statuette americane a un messicano? Questo non lo so e non m’interessa, sicuramente tutte e 13 non le merita, di certo c’è che il film è una vera favola.

screen-shot-2017-09-14-at-9-49-54-am1.png

La pellicola è ambientata nel 1962, tempo della crisi missilistica a Cuba, a un passo da Cancùn e dal fiume che generò l’uomo-pesce, viene catturato un anfibio da portare in laboratorio per studi segreti. Sarà una donna delle pulizie, la gentile e muta Elisa, a scombinare i piani dei servizi segreti. Il film è sicuramente ricco di citazioni sia alla filmografia precedente di del Toro, sia ai grandi classici degli Oscar ma, vive di vita propria e riesce ugualmente a far sognare il pubblico. Stupenda la colonna sonora di Alexander Desplat, le interpretazioni di Michael Shannon (Colonnello Strickland), di Richard Jekins nel ruolo di artista gay, e dell’irriducibile collega afroamericana Octavia Spencer.

 

DA VEDERE ASSOLUTAMENTE

VOTO 8

Annunci