IN CHE MODO LE SERIE TV MANIPOLANO IL NOSTRO TEMPO.

Articolo di : Silvestro Iandolo

Ammettiamolo, ognuno di noi, chi più-chi meno, non è riuscito a resistere al fenomeno del momento: il binge whatching. Questa attività, letteralmente “maratona televisiva”, rende tutti noi delle copie fedeli di Enrico Mentana (vero e proprio mattatore in questa disciplina), un po’ come accade all’agente Smith nel film Matrix Reloaded. Se il binge whatching è una tendenza sempre più in voga al momento, il merito va attribuito a piattaforme online come Netflix,Hulu,Infinity,Now TV,PopcornTV,YouTube; piattaforme che,gratuitamente o in pay per view, offrono dei cataloghi on-demand che spaziano dai cartoni animati giapponesi alle serie TV made in USA di successo (oltre ad innumerevoli film), garantendo all’utente l’intrattenimento necessario, il tutto accessibile con una semplice connessione internet e soprattutto, senza rinunciare al comfort delle mura domestiche. A questo punto, vi chiederete, è possibile calcolare quanto tempo passiamo a vedere telefilm? Esiste davvero gente che dispone di tutto questo tempo?

horror-su-Netflix

REMEMBER THAT TIME IS MONEY
Nella sua opera “Advice to a young tradesman” , il politico statunitense Benjamin Franklin scriveva “Ricordati che il tempo è denaro[…]”. Probabilmente lo statista americano non sarebbe felice all’idea di vivere in una società in cui il tempo, tanto prezioso quanto spesso insufficiente , viene impiegato praticando binge whatching, però la realtà dei fatti ci dice questo: sempre più gente sceglie,ogni giorno, di vedere una puntata (o più puntate) di una serie tv, perché è tremendamente semplice farlo, perché durano in media “solo” 40 minuti, perché, in fondo, sono delle valide alternative alla lettura, oltre a garantire quella “compagnia” di cui si ha bisogno in certi momenti della giornata.

Time_Equals_Money.jpg

CALCOLARE QUANTO TEMPO PASSIAMO A GUARDARE SERIE TV
Forse non tutti sanno che è possibile quantificare il tempo complessivo trascorso con i nostri divi del piccolo schermo. Farlo è semplicissimo, basta collegarsi all’indirizzo http://tiii.me/ e inserire il nome della serie tv da analizzare e le stagioni da considerare. Dopo qualche istante, il portale sarà in grado di comunicarci con precisione questo calcolo ed il gioco sarà fatto. Per cui, se nella nostra collezione personale ci fossero, ad esempio, tutte le stagioni di Game of Thrones(7) , I Soprano(6), Lost(6), Mr robot(3), avremmo accumulato un totale di 11 giorni 23 ore e 5 minuti. Un bottino niente male !

Netflix-TV

E VOI QUANTO TEMPO AVETE TOTALIZZATO ?

Annunci

MEGLIO UN FILM DOPPIATO O IN LINGUA ORIGINALE?

(ARTICOLO DI SILVESTRO IANDOLO)

Quando vediamo un film, che sia al cinema o in televisione, bisogna considerare che, oltre alla versione doppiata, c’è la possibilità di scegliere quella in lingua originale. Il punto è che, pur essendoci differenze sostanziali tra le due opzioni, non è così semplice definire la scelta migliore.

FILM IN V.O.

I film in versione originale, come facilmente intuibile, sono i film presentati al pubblico nel loro formato autentico, senza la componente del doppiaggio. Questa tipologia di film permette allo spettatore di avere una panoramica più nitida del lavoro di un attore, dato che la sua voce è integrale e non viene sostituita da quella di un doppiatore. Chiaramente non tutti hanno una padronanza delle lingue tale da riuscire a tradurre simultaneamente ogni pellicola straniera e proprio per facilitare la comprensione delle battute allo spettatore, si ricorre all’uso di sottotitoli, che vengono sovrapposti alle immagini durante la visione del film. Tendenzialmente, i cinefili più “integralisti” preferiscono questa alternativa, ma restano probabilmente una minoranza rispetto al resto dell’uditorio, soprattutto per la propensione dei cinema italiani a proiettare solo film doppiati.

 

realizzazione-studio-doppiaggio-roma

FILM DOPPIATI

Un film doppiato permette allo spettatore di evitare la “fatica” di leggere i sottotitoli durante la proiezione, grazie al lavoro del direttore del doppiaggio, un vero e proprio regista del settore, che svolge un ruolo di selezione e coordinamento che porterà un’intera squadra di doppiatori a sostituire la voce degli attori stranieri nel film in questione. I doppiatori sono prima di tutto attori, prevalentemente teatrali, che dopo aver affinato le loro capacità vocali e attoriali, intraprendono la strada del doppiaggio. Tra i doppiatori italiani più celebri, ricordiamo Ferruccio Amendola (Robert De Niro, Silvester Stallone, Dustin Hoffman,Al Pacino), Tonino Accolla (Eddie Murphy, Jim carrey, Homer Simpson ), Luca Ward (Russel Crowe, Samuel L. Jackson, Keanu Reeves), Maria Pia di Meo (Maryl Streep, Barbra Streisand, Audrey Hepburn), nomi illustri che hanno dato e danno voce alle migliori star di Hollywood, oltre a rappresentare un’eccellenza per il nostro Paese.

 

E VOI DA CHE PARTE STATE?

Uscito il teaser ufficiale del nuovo film di Sorrentino “Loro” su Silvio Berlusconi

 

Non c’è ancora una data d’uscita ma ecco arrivare le prime immagini dell’atteso film del premio Oscar Paolo Sorrentino su Silvio Berlusconi. “Spero che non sia una aggressione politica nei miei confronti”, aveva detto il Cav. qualche mese fa parlando di “Loro“, che a differenza della “Grande bellezza” non è stato prodotto da Medusa. Soltanto trenta secondi di video, ma già si intuisce il taglio che il regista napoletano ha voluto dare al film, che si concentrerà sullo scandalo olgettine.

 

Tra i protagonisti Elena Sofia Ricci, che interpreta Veronica Lario, e Riccardo Scamarcio, nel ruolo ispirato all’imprenditore Gianpaolo Tarantini.

90th Academy Awards – Tutti i vincitori degli Oscar 2018

La cerimonia di premiazione degli Oscars 2018 è finalmente partita, stanotte l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences decreterà i migliori film della stagione cinematografica appena terminata.

ECCO I VINCITORI:

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA:

SAM ROCKWELL – TRE MANIFESTI A EBBING MISSOURI

sam-rockwell-afp_650x400_41520213336.jpg

 

MIGLIOR TRUCCO E ACCONCIATURA:

L’ORA PIU’ BUIA (Kazuhiro Tsuji, David Malinowski, Lucy Sibbick)

48096989_max.jpg

 

MIGLIORI COSTUMI:

IL FILO NASCOSTO (Mark Bridges)

slider-vicky.jpg

 

MIGLIOR DOCUMENTARIO:

ICARUS

icarus-poster.jpg

 

MIGLIOR SONORO:

DUNKIRK

maxresdefault

 

MIGLIOR MONTAGGIO SONORO:

DUNKIRK

 

MIGLIOR SCENOGRAFIA:

LA FORMA DELL’ACQUA

forma-acqua.jpg

 

MIGLIOR FILM STRANIERO:

A FANTASTIC WOMAN (CHILE)

A-Fantastic-Woman-UK-poster-600x450.jpg

 

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA:

ALLISON JANNEY  – TONYA

cultonya01-1.jpg

 

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO D’ANIMAZIONE:

DEAR BASKETBALL

dear.jpg

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE:

COCO

Coco-Ev.jpg

MIGLIOR EFFETTI SPECIALI:

BLADE RUNNER 2049 (John Nelson, Gerd Nefzer, Paul Lambert e Richard R. Hoover)

blade-runner-2049-image-700x430.jpg

MIGLIOR MONTAGGIO:

DUNKIRK  (LEE SMITH)

maxresdefault.jpg

 

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO DOCUMENTARIO:

HEAVEN IS A TRAFFIC JAM ON THE 405

heaven-is-a-traffic-jam-on-the-405.jpg

 

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO:

THE SILENT CHILD

maxresdefault-1.jpg

 

MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE:

CHIAMAMI COL TUO NOME (JAMES IVORY)

74606_ppl.jpg

 

MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE:

GET OUT! SCAPPA! (JORDAN PEELE)

coverlg.jpg

 

MIGLIOR FOTOGRAFIA:

BLADE RUNNER 2049 (ROGER DEAKINS)

1040959-electric-dreams-framestores-creative-journey-blade-runner-2049.jpg

 

MIGLIOR COLONNA SONORA:

LA FORMA DELL’ACQUA (ALEXANDER DESPLAT)

la-forma-dell-acqua-1516702302.jpg

 

MIGLIOR CANZONE ORIGINALE:

REMEMBER ME – COCO

 

MIGLIOR REGISTA:

GUILLERMO DEL TORO – LA FORMA DELL’ACQUA

“Io sono un immigrante, il cinema abbatte le frontiere”

guillermo-del-toro-feature.jpeg

 

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA:

GARY OLDMAN – L’ORA PIU’ BUIA

63326-gemcrbwncr-1500266914.jpeg

 

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA:

FRANCES MCDORMAND – TRE MANIFESTI A EBBING MISSOURI

frances-mcdormand-awards-season-three-billboards-martin-mcdonagh-backstage.jpg.644x601_q100.jpg

 

MIGLIOR FILM: 

LA FORMA DELL’ACQUA

The_Shape_of_Water.jpg