Ah, la Pasqua! Per i più fortunati, una breve pausa in cui riposare un po’, mangiare tanto e soprattutto… recuperare film e serie tv.

ECCO UNA LISTA DEI TIPICI FILM DA VEDERE A PASQUA:

Jesus Christ Superstar

jesus-christ-superstar-film-pasqua
Un grade classico, un grande musical, una grande storia. Jesus Christ Superstar è il celebre adattamento cinematografico dell’opera rock omonima di Broadway.
Diretto da Norman Jewison, il film del 1973 vede un ottimo Ted Neeley nei panni di Gesù Cristo.
Il film mostra gli ultimi sette giorni della vita di Gesù dall’inedito punto di vista di Giuda. Il tutto è messo in scena da una compagnia teatrale di hippy.
Jesus Christ Superstar è più di un musical, ma una Rock Opera: non c’è infatti alcun dialogo, ma solo un susseguirsi di canzoni che difficilmente vi usciranno dalla testa!

L’ultima tentazione di Cristo

ultima-tentazione-di-cristo-film-pasqua
Del 1988, L’ultima tentazione di Cristo è diretto da Martin Scorsese. Questo film è tanto bello quanto discusso, a tratti duramente criticato, per le controverse vicende su Gesù presentate nella pellicola.
Il film venne additato come blasfemo e profondamente ostacolato sin dall’inizio delle riprese, fruttando però la nomination agli Oscar per Scorsese come Miglior Regista.
Il film trae la sua trama dal libro L’ultima tentazione, e non è sicuramente la storia su Gesù che noi tutti siamo abituati a sentire sin dal catechismo. In questa pellicola, il Messia vede la sua relazione con il Padre Eterno come oppressiva, scegliendo così di non seguire il suo destino da Salvatore.
Con un finale sconvolgente, L’ultima tentazione di Cristo mostra un’inedito Gesù Cristo molto più uomo che Dio.

 

La Passione di Cristo

la-passione-di-cristo-film-pasqua
Discusso e celebre film diretto da Mel Gibson, La Passione di Cristo ha segnato un grande ritorno della fede nel mondo del cinema.
Del 2004, la pellicola mostra le ultime 12 ore mortali di Gesù (interpretato da Jim Caviezel), le più dolorose e sofferenti della sua vita.
La fotografia di Gibson mostra con crudeltà i particolari più crudi e sanguinosi del sacrificio del Messia: una pellicola davvero poco adatta a chi è molto sensibile!
È una brutale e commovente visione della sofferenza e dell’amore che Gesù ha dimostrato nel suo sacrificio. La Passione di Cristo è un irrinunciabile kolossal con ancora più significato nel periodo pasquale.

 

La Fabbrica di Cioccolato

la-fabbrica-di-cioccolato-film-pasqua
La Fabbrica di Cioccolato non è propriamente pasquale, ma ehi! Che Pasqua sarebbe senza cioccolato?
Il film è diretto da Tim Burton, ed è un delizioso adattamento del romanzo di Roald Dahl.
Guardando il film facciamo un folle viaggio nella fabbrica più segreta e dolce del mondo accompagnati dal creatore Willy Wonka in persona, interpretato da un eclettico Johnny Depp.
La storia la sappiamo tutti, forse, ma è meglio fare un ripasso. Willy Wonka, il padrone della fabbrica di cioccolato più famosa al mondo,  dirama un avviso: chiunque troverà uno dei 5 biglietti d’oro nascosti nelle tavolette di cioccolato Wonka potrà visitare la sua misteriosa fabbrica, apprendendo tutti i segreti dei suoi dolci.

 

Il Principe d’Egitto

principe-egitto-film-pasqua
Esuliamo dal tema pasquale per rimanere invece in quello religioso. Il Principe d’Egitto è il primo film della Dreamworks: dal 1998, questo spettacolare gioiello d’animazione ci fa cantare e sognare con pezzi memorabili come “Questa è la mia vita” e “Vedrai miracoli”.
Adattamento dell’Esodo, il film narra la storia di Mosè e della sua impresa di guidare il popolo ebreo verso la Terra Promessa, lontano dalla schiavitù del Faraone Ramses II, cresciuto proprio con Mosè.
Non aspettatevi animaletti parlanti e situazioni edulcorate da questo film d’animazione: la Dreamworks produce con audacia un film cupo, con livelli di lettura che solo da una certa età in poi si possono profondamente apprezzare.

 

Chi ha incastrato Roger Rabbit

chi-ha-incastarto-roger-rabbit-film-pasqua
Stiamo forse barando? Dai, forse un pochino, ma si tratta sempre di un coniglio, anche se non propriamente quello che porta le uova ai bambini!
C’è sempre una scusa per (ri)guardare Chi ha incastrato Roger Rabbit, e la Pasqua può tranquillamente essere l’occasione che cercate.
Il film è a tecnica mista, fondendo cartoon e attori in carne ed ossa.
La storia è ambientata nella Hollywood degli anni Quaranta: Roger Rabbit è un “attore animato” che ha difficoltà nel lavoro per un presunto tradimento della bellissima moglie, Jessica Rabbit. Eddie Valiant, un detective con problemi di depressione e alcolismo, indaga sulla vicenda e scopre Jessica con il padrone di Cartoonia, Marvin Acme. Ma quando quest’ultimo viene trovato morto, tutti i sospetti ricadono sul povero Roger.

Annunci