Archivi tag: #martinscorsese

La magia del cinema nelle pubblicità.

Le pubblicità invadono i nostri schermi, che siano televisioni, pc, tablet o smartphone. Che lo vogliamo oppure no gli spot ci condizionano e ci raccontano chi siamo, chi siamo stati e cosa saremo. Non per forza una pubblicità ci influenza a comprare un prodotto o ci colpisce per lo stesso motivo ma, essendo onnipresenti, entrano a far parte di attimi della nostra quotidianità. A me capita spesso di rivedere, per caso, pubblicità del passato e queste mi fanno tornare in mente molti ricordi, alcuni felici altri meno.

copertina-kenzo-550x309

Da Andy Warhol, ma anche prima, la pubblicità era il luogo d’incontro tra tre persone : il venditore, l’artista ed il consumatore. L’artista da sempre il meglio di se quando ha dei vincoli,  il venditore vuole vendere il prodotto in maniera originale e il consumatore vuole essere corteggiato. Sempre più grandi artisti si sono affacciati al mondo della pubblicità, innumerevoli registi si sono prestati a girare spot per i grandi marchi. Come potrete vedere negli spot che ho selezionato, gli artisti qui hanno trovato un terreno fertile per esprimersi con più libertà. In un film hai dei vincoli di narrazione, in alcuni spot si può essere molto più astratti, si può osare di più. Ovviamente questo discorso non vale per qualsiasi cosa, basti pensare alla pubblicità dell’Activia dove la Marcuzzi parla della sua stitichezza, beh quella ovviamente non è arte nè astrattismo. Ora elencherò e vi mostrerò 4 pubblicità che rispettano e confermano ciò che vi ho detto.

  1. Egoiste di Chanelmed_1409212635_1381611341_00029.jpg

E’ lo spot di un profumo: l’indimenticabile Egoiste della maison Chanel. Ironico, sensualissimo, ansiogeno, di immediato effetto. La scena si consuma fra i balconi di un palazzo da cui alcune donne si mettono a urlare istericamente lanciando teatrali invettive «La pagherai, miserabile!». Girato nel 1990 e trasmesso in Italia nello stesso anno, Egoiste di Chanel è forse lo spot di profumi maschili più riuscito di tutti i tempi e uno dei più longevi fra i tormentoni nati a seguito del lancio di una così fortunata campagna pubblicitaria.

 

2. Kenzo World by Spike Jonze

kenzoworld_kenzo_h2016.jpg

Il regista dei video musicali per i Sonic Youth, Chemical Brothers, Beck e Bjork si cimenta in un settore tutto nuovo: la bellezza. Protagonista la splendida modella Margaret Qualley (vi ricorda qualcuno? E’ la figlia di Andie McDowell) e la nuova fragranza firmata dalla maison giapponese per la nuova fragranza Kenzo World.

 

3. Lacoste Timeless

campaign_timeless-20170526081542861.png

Timeless è stato ideato dall’agenzia francese BETC e avrebbe reso felice anche Don Draper, il protagonista di Mad Men. BETC, con sede a Parigi, Londra e San Paolo, si occupa di Lacoste dal 2004 e ha creato numerosi altri spot celebri. L’agenzia ha ottenuto quattro Cannes Lions, gli Oscar della pubblicità, nell’ultima edizione della manifestazione.

 

4. The one street of dreams Dolce e Gabbana

Martin-Scorseses-Dolce-and-Gabbana-ad.jpg

Spot Dolce & Gabbana (Street of Dreams) girato da uno dei maggiori rappresentanti della cinematografia contemporanea: Martin Scorsese. Con un cast stellare costituito da Matthew McConaughey e Scarlett Johansson.

Annunci

Gli 85 film da vedere per conoscere il cinema, secondo Martin Scorsese

Martin Scorsese esponente della New Hollywood, è considerato uno dei maggiori e più importanti registi della storia del cinema. Temi centrali dei suoi film sono la violenza istintiva dell’uomo e il suo rapporto con la colpa, il peccato e la religione. Il suo stile, spesso caratterizzato da sequenze virtuosistiche e violenza iperrealista, trae ispirazione dalla Nouvelle Vague francese, dal Neorealismo italiano e dal cinema indipendentedi John Cassavetes.

in un’intervista per la Fast company ha rilasciato una lista di 85 film che ogni amante del cinema o aspirante regista dovrebbe vedere :

  1. L’asso nella manica, 1951
  2. Secondo amore, 1955
  3. Il ribelle dell’Anatolia, 1963
  4. Un americano a Parigi, 1951
  5. Apocalypse now, 1979
  6. Arsenico e vecchi merletti, 1944
  7. Il bruto e la bella, 1953
  8. Spettacolo di varietà, 1953
  9. Nato il quattro luglio, 1989
  10. Il promontorio della paura, 1962
  11. Cat people, 1942
  12. Presi nella morsa, 1949
  13. Citizen Kane, 1941
  14. La conversazione, 1974
  15. Il delitto perfetto, 1954
  16. Fa’ la cosa giusta, 1989
  17. Duello al sole, 1946
  18. I quattro cavalieri dell’apocalisse, 1962
  19. Europa ’51, 1952
  20. Volti, 1968
  21. La caduta dell’impero romano, 1964
  22. Francesco, giullare di Dio, 1950
  23. Le forze del male, 1948
  24. Germania anno zero, 1948
  25. Quaranta pistole, 1957
  26. Gilda, 1946
  27. Il padrino, 1972
  28. La sanguinaria, 1950
  29. Health, 1980
  30. I cancelli del cielo, 1980
  31. La maschera di cera, 1953
  32. Com’era verde la mia valle, 1941
  33. Lo spaccone, 1961
  34. Le vie della città, 1948
  35. The infernal cakewalk, 1903
  36. Accadde una notte, 1934
  37. Gli argonauti, 1963
  38. Viaggio in Italia, 1954
  39. Giulio Cesare, 1953
  40. Kansas City, 1996
  41. Un bacio e una pistola, 1955
  42. La terra trema, 1948
  43. Una squillo per l’ispettore Klute, 1971
  44. La signora di Shanghai, 1947
  45. Il gattopardo, 1963
  46. Macbeth, 1948
  47. Stupenda conquista, 1952
  48. M*A*S*H, 1970
  49. Scala al paradiso, 1946
  50. I compari, 1971
  51. Il Messia, 1975
  52. Un uomo da marciapiede, 1969
  53. Mishima – Una vita in quattro capitoli, 1985
  54. È arrivata la felicità, 1936
  55. Mr Smith va a Washington, 1939
  56. Nashville, 1975
  57. I trafficanti della notte, 1950
  58. Uno, due tre!, 1961
  59. Othello, 1952
  60. Paisà, 1946
  61. L’occhio che uccide, 1960
  62. Mano pericolosa, 1953
  63. I protagonisti, 1992
  64. Potenza e gloria, 1933
  65. Ombre rosse, 1939
  66. Schiavo della furia, 1948
  67. Scarpette rosse, 1948
  68. La presa del potere da parte di Luigi XIV, 1966
  69. i ruggenti Anni Venti, 1939
  70. Rocco e i suoi fratelli, 1960
  71. Roma, città aperta, 1945
  72. Secrets of the Soul, 1912
  73. Senso, 1954
  74. Ombre, 1959
  75. Il corridoio della paura, 1963
  76. Stromboli, 1950
  77. Qualcuno verrà, 1958
  78. I dimenticati, 1941
  79. Piombo rovente, 1957
  80. Il laureato, 1951
  81. Il terzo uomo, 1949
  82. T-Men contro i fuorilegge, 1947
  83. L’infernale Quinlan, 1958
  84. Il processo, 1962
  85. Due settimane in un’altra città, 1962